"Divergenze" di Clara Woods e Daniele Gulizia
di Giugno 2019
NotiziAbile

Clara Woods e Daniele Gulizia presentano la mostra di pittura “DIVERGENZE”

Clara Woods torna a esporre i suoi dipinti presso il centro per disabili adulti autosufficienti Don Orione di Firenze.

Clara Woods torna a esporre i suoi dipinti presso il centro per disabili adulti autosufficienti Don Orione di Firenze con l’obiettivo di attirare l’attenzione sul progetto di integrazione e inclusione dell’Istituto e incentivare i visitatori a fare una donazione non solo sotto forma di contributo economico ma anche in termini di tempo ed energie da impiegare in attività di volontariato.

Ancora una volta, la tredicenne pittrice fiorentina, che non può parlare a causa di un ictus che l’ha colpita mentre era ancora nel grembo materno ma comprende tre lingue, dimostra una grande sensibilità e attenzione nei confronti di chi, per via di una disabilità ma non solo, si ritrova escluso o marginale rispetto alla società. “Non per nulla – spiega Betina Genovesi, mamma di Clara – ogni giorno Clara ci dimostra la sua voglia di vivere, indipendentemente dai suoi limiti, e di scoprire il mondo, anche se quest’ultimo spesso la guarda con indifferenza”. Nonostante la sua giovane età, Clara sta costruendo il suo futuro a colpi di pennello: nel corso dell’ultimo anno ha esposto in Giappone, a Miami, a Milano, a Roma e prossimamente sarà prima in provincia di Viareggio e poi nuovamente a Stia (AR), ospite di una mostra del pittore e critico d’arte toscano Marco Biscardi e del pluripremiato maestro giapponese Katsu Ishida.

Nel corso dell’esposizione fiorentina l’artista presenterà alcuni dei suoi ultimi dipinti, per i quali trae ispirazione proprio da un vissuto quotidiano tanto costellato di ostacoli quanto ricco di sorrisi, amicizia e fiducia nel futuro. Tra questi: MakeMake, che richiama il nome della divinità della creazione secondo la mitologia dell’isola di Pasqua, Caparica, ispirato alla bellissima spiaggia portoghese di Costa di Caparica, Spray Sky, frutto della prima sperimentazione della tecnica con spray e acrilico, Friends?, un esemplificazione della grande fiducia di Clara nel potere dell’amicizia e della sua capacità di superare ogni differenza, e Frida’s pain, un ritratto di Frida Kahlo in cui la pittrice racconta il proprio punto di vista sul dolore affrontato da Frida, rappresentandola mentre manifesta un dolore intenso pur mantenendo un’espressione serena e sorridente.

In occasione della mostra “Divergenze” Clara condividerà la scena con Daniele Gulizia, un altro giovanissimo pittore toscano allievo della celebre Barbara Antonelli. Fin da piccolo Daniele ha manifestato un attaccamento all’arte intenso e viscerale, che l’ha portato allo studio dei grandi maestri classici, replicando le loro opere più famose per affinare la propria tecnica e compiere un proprio percorso di elaborazione del colore. Oggi, ormai diciassettenne, il giovane fiorentino continua a sperimentare approfondendo un’intricata ricerca della figura umana, delle sue infinite sfaccettature e delle storie che si celano dietro la profondità di uno sguardo. Tra le opere di Daniele in mostra in questa occasione si segnalano “La Rosa” e tre autoritratti. “La tenacia con cui Clara affronta l’arte e la vita – racconta ancora Betina – le permette di essere un esempio virtuoso per tutti coloro che la seguono, sui social e non solo. Per questo ci tiene molto a poter raccontare ai suoi 26.600 follower su Intagram, oltre che ai visitatori della mostra, un progetto di inclusione come quello dell’Istituto Orione, che si propone di aiutare alcuni adulti disabili a diventare consapevoli di se stessi come soggetti aventi diritto a uno spazio e a un ruolo personale attivo all’intero della società”.

L’appuntamento con il vernissage della mostra, durante il quale saranno presenti sia Clara che Daniele, è per sabato 6 luglio dalle 16.30 alle 19.30 presso l’Istituto Don Orione in via Capo di Mondo 34 a Firenze.
Nei giorni successivi, “Divergenze” resterà poi aperta al pubblico, tutti i giorni fino al 13 luglio, con il seguente orario: lunedì-sabato ore 16.30-19.00, domenica ore 10.00-12.00 e 16.30-19.00. L’accesso all’esposizione è sempre gratuito.

Gli ultimi articoli

Newsletter
VAI ALLO SHOP